Cosa significa essere vegano? – Cucina vegana

CONDIVIDI
Panoramica generale sull’argomento.

Prima di scoprire cosa significa essere vegano e capire cos’è la cucina vegana, vorrei farti riflettere su come il mercato alimentare a livello globale sia così spietato nei confronti degli animali. Per quanto tu possa essere un tipo duro, piangeresti nel vedere come vengono brutalmente uccisi e talvolta solo scartati e gettati ancora vivi in un macinatore trita carne, gli animali da coltivazione. Esatto, hai letto proprio bene. Viviamo in un mondo che non ha più rispetto (se mai ne ha avuto), per la vita altrui, non apprezza il senso stesso della vita, e l’unico obiettivo è il mero denaro, a scapito di tutto, ad ogni costo.

Nel mondo esistono migliaia di aziende che coltivano animali per poi destinarli alla macellazione, animali che sin dalla nascita sono stati chiusi in gabbia, senza la possibilità di muoversi nemmeno di 10 centimetri, immobilizzati nella loro prigionia e costretti ad alimentarsi tramite tubi per poter ingrassare le proprie carni. Questi animali, durante tutto il percorso della loro triste vita, non vedranno mai il sole, ne toccheranno mai il terreno, ne sapranno cosa significhi davvero la vita, perché l’unico loro motivo che ne giustifichi l’esistenza, è il totale asservimento alla filiera alimentare. 


Indice


Cosa significa essere vegano?

Essere vegano è prima di tutto uno stile di vita e non una mera scelta dettata da motivazioni salutiste. Essere vegano significa non solo non mangiare qualsiasi animale né alcun suo derivato (come latte, uova o miele), ma anche non utilizzare alcun indumento o strumento che sia, che implichi lo sfruttamento o la morte di un animale. Ti basti pensare per esempio alle pellicce, alla seta, ai piumoni e ai cuscini in piuma d’oca ecc. ecc. Chi è vegano inoltre si tiene ben alla larga dagli zoo, dai circhi, dagli acquari e da tutto ciò che l’animale un oggetto per il solo divertimento del genere umano.

Come puoi ben capire quindi, essere vegano è una scelta prima di tutto etica, dove al centro di tutto si mette il rispetto per la vita altrui.


Cucina vegana
Cucina-vegana-Cosa-significa-essere-vegano

Chi desidera condurre una dieta vegana, come precedentemente anticipato, seguirà uno stile nutrizionale vegetariano ma in più escluderà qualsiasi tipo di alimento di derivazione animale. Non è detto però che chi sia vegano debba vivere una vita di privazione, mangiando oltretutto male. Esistono tantissimi menù vegani (dolci compresi) che sono strabilianti e lasceranno tutti a bocca aperta. Ad ogni modo, gli ingredienti maggiormente utilizzati nella cucina vegana sono la quinoa, il seitan, i legumi ed il tofu che, incredibilmente possono essere ottimi sostituiti di tantissimi piatti a base di carne. Hai mai provato per esempio la carbonara vegana? Ti chiedo solo di non partire con il pregiudizio e, vedrai, che ti sorprenderà.


Quali sono i benefici di una dieta vegana?

La diminuzione del consumo di proteine animali e l’assunzione giornaliera, fino alla completa sostituzione a favore delle proteine vegetali, rende il fisico più forte e soprattutto più in salute. Grazie alla presenza massiccia di proteine, sali minerali e sostanze antiossidanti, si ritiene che la dieta vegana porti ad una maggiore longevità, evitando tra l’altro malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete e alcuni tipi di tumori.

Come hai avuto modo di leggere in questo articolo, l’esser vegano non può esser considerato una nuova moda, piuttosto una maggiore consapevolezza del genere umano, non solo sui benefici che derivano da una sana alimentazione, ma anche sul rispetto per la vita altrui in mondo che sempre più bada meno al valore in esso intrinseco.

Restare aggiornati conviene!! 

Se l’artico di Sagicot.it ti è piaciuto o vuoi ricevere aggiornamenti gratuiti ISCRIVITI Aderendo all’iniziativa potrai ricevere ogni mese gratuitamente i nostri Gadget esclusivi!!

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *