Come fare gli addominali?

CONDIVIDI

Ti sei scocciato di vedere sempre quell’amico che nonostante tutto ha il ventre piatto e ben scolpito? Nonostante tu vada in palestra 3 volte la settimana, ti chiedi come mai non hai ancora l’addome con la classica “tartaruga” e stai iniziando a sospettare che si tratti semplicemente di predisposizione genetica, vero? Niente di più sbagliato. La verità è che non sai come fare gli addominali correttamente.

Non si tratta quindi di una fortuna ancestrale che a te non è toccata, anzi. In questo articolo ti spiegherò esattamente come fare gli addominali in modo tale che tu possa avere presto la soddisfazione di andare in spiaggia ed avere un fisico da paura.


Indice


Se la tua domanda è come fare gli addominali, ricorda questi 3 punti

Seguire una sana alimentazione è importante per poter aiutare il tuo fisico ad eliminare il grasso sottocutaneo (la pancetta per intenderci) ma, questo da solo di per sé non basta. È importante al contempo che tu faccia attività fisica aerobica tutti i giorni per ameno 20 minuti continuativi.
Potresti andare a correre per esempio.
Non immagini quanti giovamenti ne trarrebbe il tuo fisico aumentando il livello metabolico. Accelerando il metabolismo, in seguito ad un esercizio aerobico giornaliero, noterai che il fisico tenderà ad asciugarsi e gli accumuli di grasso tenderanno a diminuire.
Ultimo aspetto importante per avere degli addominali ben scolpiti è il saper controllare il respiro. Si, hai letto proprio bene, devi sapere respirare correttamente durante gli esercizi.


La respirazione è alla base di tutto
come fare gli addominali

Quante volte hai sentito in dire dall’istruttore in palestra “respira bene”? Sicuramente un sacco di volte. Ma cosa significa esattamente respirare bene?
Quando ti prepari per fare una serie di addominali, devi sempre ricordare che l’esercizio si divide in 2 fasi:

  • Contrazione
  • Rilassamento

Se vuoi sapere come fare gli addominali correttamente senza danneggiare il tuo fisico con inutili sforzi e soprattutto ottenendo degli ottimi risultati, dovrai saper coordinare benissimo respirazione e movimento in questo modo:


  • Durante la fase di contrazione dovrai espirare (o respirare) buttando l’aria fuori dalla bocca. Questa fase è quando alzi il tuo corpo contraendo quindi gli addominali, non puoi sbagliarti.
  • Quando invece passi alla fase di rilassamento dovrai inspirare, ossia incanalare quanta più aria è possibile, ma questa volta dal naso.

Sembra una sciocchezza, ma non lo è affatto. Eseguire correttamente un esercizio, specialmente quando si desidera avere degli addominali scolpiti, è di estrema importanza. Inoltre respirando bene ti affaticherai molto di meno riuscendo a fare magari una serie in più, che male non fa. Solo in questo modo utilizzerai correttamente, senza sovraccaricare ne collo ne schiena, la tua fascia muscolare addominale.
Ricorda chiaramente che dovrai sempre avere una postura corretta, altrimenti tutto sarà vano.

Come hai avuto modo di leggere quindi, per fare gli addominali scolpiti, non c’è bisogno solo ed esclusivamente di portare a compimento una serie di esercizi (che tutti ben conosciamo), ma è necessaria l’unione di tanti fattori essenziali. Ricorda che solo con il duro lavoro, la costanza e la disciplina potrai giungere ad avere quello che tanto desideri.

Restare aggiornati conviene!! 

Se l’artico di Sagicot.it ti è piaciuto o vuoi ricevere aggiornamenti gratuiti ISCRIVITI Aderendo all’iniziativa potrai ricevere ogni mese gratuitamente i nostri Gadget esclusivi!!

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *